shutterstock_1120845081

Come insegnare ad un gatto ad usare la lettiera

Di in Animali on 5 aprile 2016

Un gatto ha bisogno di cure, attenzioni, coccole e di un ambiente confortevole dove sentirsi a proprio agio e vivere serenamente. Quando questo animale domestico arriva in casa è una compagnia molto particolare, la sua presenza si fa notare soprattutto quando ha voglia di giocare e quando deve fare i suoi bisogni, per questo è importante capire come insegnare a un gatto a usare la lettiera. Un felino, infatti, non deve essere portato in giro, più volte al giorno, per svolgere i suoi doveri fisiologici, basta fornirgli uno spazio adatto a tale scopo.

Il contenitore, da utilizzare come bagno personale, deve essere abbastanza grande per permettere all’animale di muoversi liberamente e deve essere riempito con della sabbia specifica, senza particolari profumi, così che si possa impregnare dell’odore del gatto. La lettiera va posizionata in un luogo fisso, confortevole, lontano dal caos quotidiano, un posto che può essere facilmente raggiungibile. I primi tempi sono quelli più duri, il micio va condotto varie volte sulla vaschetta, affinché capisca che è il posto dove deve fare i suoi bisogni. Ogni volta che si reca sulla sabbia, per le sue necessità, è bene lodarlo con carezze e ricompense, sarà più facile l’addestramento.

Se il cucciolo utilizza un bagno diverso, fuori dalla zona indicata, è fondamentale prenderlo per il collo, senza sgridarlo, e posizionarlo sulla lettiera, inoltre bisogna pulire velocemente e per bene il luogo che ha considerato come idoneo per le sue esigenze fisiologiche, questo per evitare che l’odore lasciato possa indurlo a ripetete il gesto. Infatti, è consigliato, per questo motivo, non avere in casa, all’inizio dell’insegnamento, delle piante o dei vasi, perché il terreno potrebbe stimolare erroneamente la sua vescica.

Di solito i gatti sentono la necessità di andare in bagno venti minuti dopo aver mangiato ed è questa l’occasione giusta per iniziare a poggiarli sulla sabbia. È importante, inoltre, eliminare gli escrementi dalla lettiera ogni giorno con una paletta, lasciando qualche residuo di feci per ricordare all’animale domestico che quello è il posto giusto per le sue necessità. L’elemento fondamentale, che non deve mai mancare, per questo tipo di addestramento è la pazienza, bisogna averne tanta, soprattutto nella prima settimana.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>