hamburger

Come fare hamburger

Di in Cucina on 5 agosto 2016

Per fare un hamburger, l’aspetto più importante a cui è bene prestare attenzione è, ovviamente, la carne. In primo luogo, non deve trattarsi di carne macinata, ma di carne tritata, composta da un mix di fiocco, collo e controfiletto, in porzioni equilibrate. Se possibile, sarebbe preferibile sminuzzare la carne direttamente con il coltello, invece che usare elettrodomestici automatici. Per quel che riguarda la qualità, c’è bisogno di un contenuto di grasso pari almeno al 20%, necessario affinché non si secchi in cottura e offra la consistenza più corretta, anche se alcuni esperti sostengono che si possa arrivare senza problemi fino al 40%.

Dopo che la carne è stata tritata, è necessario pressarla in modo tale da realizzare i medaglioni: non con gli stampi, però, ma a mano. Ci si bagna un po’ le mani sotto l’acqua corrente, per fare sì che la carne non resti attaccata, e poi si comincia a modellare. Dopo avere creato delle palline grandi più o meno come un’albicocca, le si appiattisce premendole leggermente, fino a uno spessore di un paio di centimetri. Attenzione, però: il tutto va eseguito velocemente, altrimenti il grasso si potrebbe sciogliere a causa dell’aumento della temperatura. Quando gli hamburger sono stati formati, devono essere conditi con un pizzico di pepe e con un pizzico di sale (sempre senza esagerare), prima di lasciarli in frigo per una ventina di minuti così che si possano insaporire.

Per fare gli hamburger e prepararli in modo corretto, poi, bisogna curare anche la cottura: una volta estratti dal frigo, li si lascia per dieci minuti – o anche più - a temperatura ambiente, così che non restino troppo freddi all’interno, per poi passarli in padella o su una piastra ben calda, cuocendoli per due minuti da una parte e due minuti dall’altra. Non serve olio, ed è importante cercare di non cuocere troppo a lungo, perché in questo modo si perderebbero i succhi.

In più, è bene non schiacciare gli hamburger e girarli una sola volta: sono tutti accorgimenti che permettono di godersi una carne con la consistenza più adeguata, morbida e invitante. Gli hamburger possono essere gustati da soli o abbinati a una fetta sottile di formaggio, da appoggiare subito dopo avere spento il fuoco prima di coprire con un coperchio. Per quel che riguarda la scelta del pane, infine, dovrebbe avere una consistenza compatta e morbia, con un diametro di circa 12 centimetri.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>