Come fare gli omogeneizzati in casa

Come preparare gli omogenizzati in casa

Di in Cucina on 19 novembre 2015

Tuo figlio a breve abbandonerà la dieta lattea e comincerà a mangiare cibi diversi dal latte materno, ma tu non hai la minima intenzione di propinargli alimenti preconfezionati da supermercato. Come rimediare? Semplice! In poche mosse potrai realizzare tu stessa in casa dei genuini e salutari omogenizzati, contribuendo non solo a garantire al piccolo un’alimentazione sana, ma anche a risparmiare denaro e a salvaguardare l’ambiente circostante. Di seguito ti spieghiamo step by step come preparare gli omogenizzati in casa.

In corrispondenza dello svezzamento vostro figlio si trova a passare dall’assunzione esclusiva del latte materno a un regime alimentare variegato, caratterizzato, soprattutto nelle prime fasi, dall’introduzione di omogenizzati alla frutta e poi anche di carne. Ecco come realizzarne la versione domestica:

Preparare gli omogenizzati di frutta

Realizzando in casa gli omogenizzati di frutta avrai la certezza che il tuo piccolo mangerà solo prodotti naturali e di stagione. Tra gli omogenizzati industriali alla frutta più gettonati, segnaliamo quello al gusto di mela e pera. Per realizzarlo in casa sarà sufficiente lavare e mondare la frutta e poi tagliarla in pezzetti; quindi dovrai metterla a cuocere in un’apposita pentola, oppure, in alternativa, lasciarla nel forno a microonde per qualche minuto. A cottura ultimata, versa nel frullatore la mela e la pera cotte e aggiungi un po’ d’acqua per favorire l’amalgama; quindi mixa il tutto fino a ottenere un composto completamente liscio, omogeneo e privo di pezzettini. Una volta che il tuo omogenizzato domestico sarà pronto, conservalo in appositi vasetti di vetro.

Preparare gli omogenizzati di carne

Anche in questo caso avrai il totale controllo sulla qualità degli ingredienti utilizzati. Per prima cosa prepara un brodo vegetale a base di patate, carote, zucchine e sedano, che andrà a costituire la parte liquida del tuo omogenizzato. Nel frattempo, dopo aver eliminato tutto l’eventuale grasso in eccesso, metti a cuocere a vapore 60 grammi di petto di tacchino (o, eventualmente il tipo di carne che il pediatra ti ha consigliato per il tuo bambino). Quando la carne sarà pronta tagliala in strisce sottili e poi versala nel frullatore insieme al brodo vegetale che puoi decidere sia di filtrare che lasciarlo con le verdure. Trita fino a quando il composto non apparirà perfettamente liscio, morbido e vellutato. Il tuo omogenizzato fai da te è pronto per l’uso!

Se desideri congelare gli omogenizzati dopo la preparazione, è opportuno far prima raffreddare il composto ottenuto e poi deporlo nel freezer in un apposito contenitore. Si raccomanda altresì di conservarlo per un periodo massimo di sei mesi.

Credits Immagine Non Sprecare

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>