duzzle-tavolo-kyoto-quattro_bianco_stones-apertura

Come arredare la sala da pranzo

Di in Hobby e bricolage on 22 marzo 2017

Cuore pulsante della casa, la sala da pranzo rappresenta il luogo di incontro in cui l’intera famiglia si riunisce per cenare, conversare e trascorrere piacevolmente del tempo insieme. Gli elementi immancabili in una sala da pranzo sono un grande tavolo con sedie confortevoli per i commensali e gli ospiti, ed una buona illuminazione, con lampadari in cristallo, lampade a sospensione ed abat-jour.

Affinché la sala da pranzo emani un’atmosfera familiare, calda ed accogliente, occorre scegliere elementi d’arredo di qualità, oggetti decorativi di stile, una buona illuminazione, mensole, credenze, piattaie, cristalliere in cui conservare le proprie preziose porcellane e comò in cui riporre stoviglie, posate, servizi da tè, tovaglioli e tovaglie. La scelta dei mobili e dei complementi d’arredo per la sala da pranzo deve essere orientata a creare un ambiente accogliente e confortevole, coniugando funzionalità e stile.

Protagonista, punto focale e cuore della stanza è, indubbiamente, il tavolo, la superficie perfetta per i pranzi in famiglia, le cene romantiche e le occasioni speciali, ma anche per le serate con gli amici, i lavori domestici ed i giochi di società.

Rotondo, ovale, quadrato o rettangolare, ogni modello di tavolo da pranzo ha la sua peculiarità. I modelli dalla forma rotonda favoriscono la convivialità, quelli dalla forma ovale sono molto spaziosi e funzionali, mentre quelli rettangolari e quadrati conferiscono un senso di ordine e compostezza all’intero ambiente. Nella sua versione naturale o in cromatismi chiari e luminosi, il legno, con la sua eleganza, robustezza e semplicità, è il materiale prediletto per l’arredamento della sala da pranzo.

In una sala da pranzo dallo stile moderno, minimal o scandinavo sono molto adatti i modelli in vetro e metallo, ed i tavoli salvaspazio allungabili, per garantire il massimo comfort ad eventuali ospiti. Se lo spazio a disposizione è limitato, munitevi di un pratico tavolo pieghevole con meccanismo di apertura a rotazione, che garantisce maggiore libertà di movimento.

Tra i mobili per la sala da pranzo, la credenza è quello che rimanda di più al passato, evocando ricordi ed antiche tradizioni. Romantica e shabby chic, dal sapore antico, una credenza in legno massello ricopre una funzione pratica e, al contempo, decorativa. Piatti, bicchieri e posate trovano la loro naturale collocazione in una credenza con le antine in vetro, mentre negli scomparti inferiori possono essere riposti ordinatamente tovaglie, tovaglioli di stoffa e grembiuli.

Un’alternativa raffinata alla credenza è rappresentata dalla piattaia, mobile in legno da appendere o da pavimento, che consente di esporre piatti e bicchieri. Questo elemento d’arredo si sposa alla perfezione con lo stile shabby chic o provenzale. Separata dalla cucina o allestita in una zona integrata in un monolocale, una sala da pranzo in stile provenzale, nello specifico, ha in comune con lo stile rustico l’utilizzo del legno, prediligendo, però, le nuance chiare e luminose, le decorazioni floreali ed i tessuti leggeri.

I quadri a soggetto paesaggistico e campestre sono un elemento immancabile in una sala da pranzo, unitamente agli orologi da parete con piatto di ceramica e motivi floreali. Sì anche a candelabri, cestini in vimini e piccole sculture, dal fascino intramontabile, per dare un tocco personale alla stanza. Un caminetto a legna rende l’atmosfera ancor più calda ed accogliente.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>