acciai-impieghi-speciali-italsteel

Come riconoscere gli acciai per impieghi speciali

Di in Hobby e bricolage on 20 aprile 2016

Tra gli acciai per impieghi speciali che vengono impiegati più di frequente in ambito industriale si segnalano gli acciai speciali per impieghi strutturali, che sono adoperati nel settore edilizio e per le strutture chiodate, per le strutture bullonate e per le strutture saldate. Ne è un esempio il RE60S, un acciaio al carbonio che prevede l’aggiunta di zinco, allo scopo di favorire una lavorabilità migliore: questo materiale non è adatto, tuttavia, ai trattamenti termici di indurimento. Anche il RE52D è un acciaio speciale per impieghi strutturali: tra i suoi attributi, vale la pena di menzionare una resilienza decisamente alta, anche quando le temperature sono basse. Questo prodotto è sfruttato, tra l’altro, per le raccorderie e per le flange.

Anche gli acciai speciali per la deformazione a freddo, così come gli acciai per cuscinetti, rientrano nella categoria degli acciai per impieghi speciali: sono destinati allo stampaggio a freddo in quanto propongono una composizione chimica che prevede una modesta percentuale di carbonio, mentre il bilanciamento analitico fa sì che, anche in presenza di deformazioni consistenti, sia possibile avere particolari forgiati a freddo precisi. Per quel che riguarda gli acciai per cuscinetti, invece, vi si ricorre per la produzione di anelli, di rullini e di sfere, non solo con la deformazione a freddo ma anche con l’asportazione di truciolo.

Infine, meritano di essere citati gli acciai speciali destinati a essere impiegati in componenti oil & gas: si tratta di acciai legati o non legati, a seconda dei casi, che vengono scelti per la produzione di tiranteria, di raccorderia e di flange destinate all’industria del petrolio. Le loro caratteristiche meccaniche si differenziano di caso in caso a seconda delle applicazioni. Per esempio, l’acciaio A105 è contraddistinto da un alto livello di resilienza, mentre l’acciaio A193, usato in modo particolare per i bulloni, è molto temprabile in virtù di un numero di elementi in lega piuttosto elevato.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>