Waves-1-Main

Come fare onde ai capelli

Di in Moda e costume on 16 settembre 2016

Per fare le onde ai capelli ci si può aiutare con il cosiddetto triferro, vale a dire un ferro ondulante di ultima generazione utile in particolare per le onde piatte: questo strumento viene usato come se si avesse a che fare con una piastra, con la differenza ovvia che ondula invece di lisciare. I prodotti migliori hanno un costo che si aggira attorno ai 60 o 70 euro, ma sono soldi ben spesi: ne vale la pena, anche perché i ferri di qualità inferiore hanno il difetto di danneggiare i capelli in modo irreparabile e di compromettere il loro aspetto.

Nel caso in cui non si abbia a disposizione un triferro, ci si può servire semplicemente di un po’ di carta stagnola: la si deve piegare in modo da formare un’asticella, per poi girarla per dare vita a una sorta di ferro di cavallo, lungo quanto i capelli. Nella curva dell’asticella si mette la prima ciocca, da avvolgere intorno al ferro di cavallo portandola da un lato all’altro. Prima si posiziona la ciocca sopra la mezza asticella; poi la si infila all’interno; quindi la si sposta sull’altro lato, mantenendola comunque sopra la mezza asticella. Si continua così fino a quando la ciocca non è interamente attorcigliata, e chiaramente si ripete per tutte le ciocche su cui si desidera intervenire. Le ciocche attorcigliate devono essere frizionate con la piastra, e quindi lasciate per alcuni minuti in posa.

Bisogna ricordare che, prima di lavorare sulle onde piatte, sarebbe preferibile lavare i capelli e asciugarli, così da renderli morbidi e puliti: a questo scopo si può utilizzare uno shampoo delicato, necessario per evitare di rendere la chioma troppo pesante, ammorbidendola quindi con un balsamo ad hoc. Se si ha paura che la piastra possa rovinare i capelli, nulla vieta di impiegare uno spray protettivo; invece, se si ha a che fare con capelli aggressivi e ribelli, le ciocche possono essere fissate con un po’ di lacca. Occorre tenere a mente che per gli effetti più definiti è bene cercare di non spazzolare troppo: si deve spazzolare un po’ di più, viceversa, se si desidera uno stile sbarazzino con più volume.

In qualsiasi caso, una ciocca non deve restare a contatto con la piastra per più di sei secondi: in caso contrario, rischia di essere rovinata, con i capelli che tenderanno a bruciarsi. Per lo stesso motivo, le temperature selezionate non dovrebbero essere troppo elevate.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>