auto-sportiva

Come guidare un auto sportiva

Di in Ogni giorno on 21 dicembre 2015

Guidare delle macchine sportive, per via delle velocità che vanno a raggiungere (anche in pochissimi secondi), non è assolutamente una cosa nè facile nè alla portata di tutti.

Sul mercato esistono dei veri bolidi di macchine che se guidate dalle persone sbagliate possono trasformarsi in veri e propri pericoli: dalla Porsche, alla Lamborghini, passando per Honda HR-V, fino ad arrivare all’Aston Martin. Ma questi sono solo degli esempi perchè sono veramente tanti i modelli di auto sportive sul mercato.

Alla base di chi sa portare queste macchine ci devono essere delle caratteristiche particolari: tecnica di guida collaudata, specialmente su grosse velocità, capacità di valutare in tempo reale e reattivo eventuali decisioni da prendere davanti ad un potenziale pericolo. A questo va aggiunto un livello alto di concentrazione e gestione in tempi super veloci di eventuali problematiche che si possono presentare guidando un veicolo ad alta velocità.

A questo va aggiunto che questi bolidi, che già raggiungono alte velocità per l’appunto, possono anche essere potenziate ancora di più attraverso modifiche e installazioni di particolari optional (Dettagli sul sito - www.pezzidiricambio24.it).

Parlando di grandi velocità è quindi fondamentale che la persona che si mette al volante abbia una capacità e una conoscenza perfetta dei propri sensi. Sensi pronti a reagire in pochissimi secondi ad eventuali imprevisti o, ancora di più, avere le capacità di riuscire a prevedere degli imprevisti.

Ecco perchè è importante conoscere le caratteristiche dell’auto sportiva e in particolare dei tempi dell’accelerazione da 0 a 100 km/h e la piena conoscenza delle caratteristiche della tenuta su strada.

Sono caratteristiche da sapere alla perfezione in quanto chi guida un auto sportiva deve sapere che ogni accelerazione deve essere fatta in maniera dolce e progressiva.

Aderenza del manto stradale, potenza del motore, modalità di accelerazione, rapporti, frizione e numero di marce, sono tutti fattori che hanno impatto sull’accelerazione.

Un accelerazione bruca e molto veloce porta al rischio concreto di perdere la padronanza del veicolo portando in molti casi alla perdita del controllo del veicolo e conseguenti incidenti. Si deve sapere bene quindi come accelerare e come usare le marce (ogni marcia va inserita quando l’auto lo richiede).

Ma saper guidare una macchina sportiva non lo si vede solo al momento dell’accelerazione ma anche al momento di frenare. Infatti usare i freni in maniera errata può provocare la perdita del controllo dell’auto: uno dei classici errori è quello di frenare bruscamente che di fatto provocano uno spostamento del peso dell’auto dal retro, perdendo aderenza delle gomme e quindi aumentando la difficoltà di manovra.

Ultimo aspetto da valutare attentamente è quello delle curve. Fare bene una curva indubbiamente dipende anche dall’usura delle gomme, dall’aderenza dell’asfalto, dall’usura e condizioni delle sospensioni e dalla propria capacità di sterzare durante la guida. I consigli sono quelli di non sterzare all’improvviso e di mantenere durante la curva una velocità costante per poi accelerare riaccellerare, sempre dolcemente, non appena la curva è finita.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>