Female became skinny and wearing old jeans

Come perdere peso velocemente

Di in Salute e benessere on 12 luglio 2017

I chilogrammi di troppo rappresentano spesso un problema comune che affligge molte persone in vista del periodo estivo o di un’occasione importante. Ma come fare per riuscire a liberarsene velocemente? Esistono diversi metodi in proposito che andremo di seguito ad elencare, nel rispetto della salute e in assenza di particolari disturbi o patologie che potrebbero aggravarsi in seguito ad un regime ipocalorico.

E’ fondamentale precisare che dimagrire rapidamente non rappresenta mai una buona soluzione in quanto il rischio di riacquistare i chilogrammi persi è molto alto, così come il rischio di perdere soltanto massa magra e liquidi al posto delle adiposità. L’ideale sarebbe sempre quello di seguire una dieta pianificata graduale e bilanciata, tuttavia in alcune circostanze è possibile liberarsi dei chilogrammi in eccesso rapidamente, seguendo alcuni accorgimenti fondamentali.

COME PERDERE PESO IN MANIERA CORRETTA E VELOCE

 

Ogni soggetto, come ci ricorda esaustivo.it, è differente e proprio per tale motivo necessita di una dieta bilanciata e personalizzata, studiata appositamente per il suo organismo. Il primo passo sarà dunque quello di rivolgersi alla figura professionale di un medico nutrizionista, in grado di creare una tabella giornaliera in linea con le vostre esigenze.

Detto questo il passo successivo dovrà eliminare tutti quegli alimenti nocivi per l’organismo contrari alla perdita efficace di peso, tra cui:

  • Farine raffinate (quindi pane, pasta, preparati confezionati industriali)
  • Alcool
  • Bibite zuccherate e gassate
  • Dolci
  • Formaggi grassi
  • Latte
  • Alimenti grassi (compresi quelli di origine industriali preconfezionati o precotti)
  • Cibi fritti
  • Burro
  • Margarine
  • Creme e salse

L’alimentazione di tali prodotti non dovrà essere intesa come una rinuncia, piuttosto come una sostituzione con cibi e alimenti più sani, in grado di farvi perdere peso più velocemente, apportano notevoli benefici all’organismo. Il digiuno è assolutamente sconsigliato, poiché esso rallenta il metabolismo stesso, facendovi ottenere un effetto contrario a quello sperato. L’organismo infatti reagirà immagazzinando le energie, favorendo la perdita della massa magra e l’accumulo delle adiposità. Gli alimenti che andranno a sostituire i cibi eliminati saranno:

  • Farine integrali (farine alternative come farina di soia, farina di riso, farina di legumi, ecc)
  • Acqua
  • Centrifugati freschi (senza zucchero, né dolcificanti)
  • Carne magra (preferibilmente bianca)
  • Salumi magri (sgrassati, come cotto, crudo, bresaola, prosciutto di tacchino, prosciutto di pollo)
  • Verdura
  • Frutta
  • Tè verde (infuso o tisana)
  • Frullati di frutta con acqua (privi di zucchero e dolcificanti)
  • Pesci (non fitti)
  • Evitare i pasti fuori casa

In seguito all’alimentazione, che dovrà prevedere almeno 4/5 pasti giornalieri in piccole porzioni ed una cena leggera, subentrerà il fattore allenamento, ovvero l’attività fisica in grado di riattivare il metabolismo lento. Basteranno 15/20 minuti di camminata veloce al giorno in assenza di tempo, per favorire un rapido dimagrimento. Bere molta acqua aiuterà l’organismo a depurarsi, liberandosi dei liquidi in eccesso, per un ulteriore effetto diuretico è possibile aggiungere il succo di limone fresco e biologico.

Dormire e riposare almeno 8 ore per notte gioverà al vostro fisico, in particolar modo sugli effetti dello stress accumulato durante la giornata.

Un trucco per fare la spesa sembra trovare efficacia nel recarsi presso il supermercato a stomaco pieno, dimezzando le possibilità di cedere in tentazione con acquisti dei quali potreste pentirvi subito dopo. Infine, mangiare in assenza della televisione accesa, riduce il rischio di assimilare troppe porzioni di cibo.

 

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>