come-fare-il-caramello

Come fare il caramello

Di in Cucina on 16 settembre 2014

Il caramello rappresenta una delle decorazioni più dolci e gustose che si possano utilizzare in cucina: classico come topping per dolci al cucchiaio e gelati, ottimo se amalgamato nelle torte o nei muffin, buonissimo con biscotti e pasticcini. Prepararlo è meno complicato di quel che sembra e si può fare in ben tre modi: il caramello a secco, all’acqua e la salsa al caramello.

Per il caramello a secco vi servirà solo una tazza di zucchero semolato che verserete in una pentola o padella, tenendo presente che dovrà aumentare di volume, pertanto sceglietene una capiente. Mettete a cuocere lo zucchero a fiamma non troppo alta e, quando vedete che comincia a imbrunirsi, mescolatelo con cautela per evitare che si bruci e che la cottura finale non risulti uniforme. Quando lo zucchero ha assunto un colore ambrato e non presenta più grumi, allora potete interrompere la cottura: spegnete il fuoco e lasciate raffreddare la pentola in una bacinella d’acqua fredda.

Il caramello all’acqua necessita invece di 350g di zucchero semolato e 150g d’acqua. La preparazione è molto simile alla precedente: dovrete solo preoccuparvi di aggiungere l’acqua allo strato di zucchero nella pentola, in modo che lo ricopra completamente. A questo punto mettete a scaldare il tutto, sempre a fuoco medio. Attenzione ai grumi e ricordatevi di mescolare di tanto in tanto (un piccolo trucco per evitare le cristallizzazioni è quello di usare qualche goccia di limone). Quando il caramello raggiunge la colorazione desiderata, spegnete il fuoco e lasciate freddare.

E infine la salsa al caramello. Di nuovo, abbiamo i nostri 350g di zucchero semolato, 150g di acqua e infine 150g di acqua calda. Scegliete uno dei metodi precedenti per ottenere il caramello (tecnica a secco o all’acqua) e, una volta che sarà cotto, aggiungete l’acqua calda. Il composto inizierà a bollire formando una leggera schiuma in superficie. Quando quest’ultima si sarà disciolta, mescolate il tutto con una frusta. La vostra salsa è pronta!

Per ciascuna di queste preparazioni è ovviamente possibile sbizzarrirsi con gli aromi da aggiungere a fine cottura. Qualche suggerimento tra i più gustosi: vanigliacannellaaranciabergamotto, burropannalatte, caffé,cioccolatonocciolezenzero o frutta esotica.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>